Migliore offerta luce

Come fare a trovare la migliore offerta luce? Una bella domanda a cui oggi è possibile rispondere in modo molto semplice e immediato. Un tempo infatti per trovare l’offerta più adeguata alle proprie esigenze bisognava procedere al confronto manuale di tutte le tariffe dei diversi fornitori. Il rischio era quello di perdere molto tempo e di trovarsi poi di fronte a brutte sorprese come ad esempio possibili e inaspettati maxi conguagli. Oggi trovare la migliore offerta luce, anche grazie alla diffusione di internet, è diventato piuttosto semplice, ma solo se ci si affida al giusto strumento. Ci sono infatti degli strumenti davvero molto preziosi come ad esempio i comparatori di tariffe che consentono di massimizzare il risparmio senza rinunciare alla trasparenza.

Al giorno d’oggi trovare la migliore offerta luce è diventato comunque molto complesso senza un comparatore di tariffe in quanto ci sono moltissimi fornitori e il rischio è quello di fare confusione. Ci sarà tempo fino al 2022 per scegliere tra il mercato libero dell’energia oppure rimanere in quello a Maggior Tutela i cui prezzi vengono fissati dall’Autorità ogni tre mesi. Il passaggio al mercato libero può essere davvero interessante, si stima che può portare a un risparmio anche di 250 euro all’anno quindi bisognerebbe pensarci bene, ancor più che nel 2022 il mercato tutelato non esisterà più.

Per trovare la migliore offerta luce bisognerà quindi compilare il form del comparatore inserendo il proprio consumo energetico in Kw/ora o comunque i dati utili per stimare il consumo annuale di energia elettrica (numero persone presenti in casa, numero di elettrodomestici utilizzati, comune di residenza e così via). Una volta visualizzate le offerte in ordine decrescente di prezzo l’utente potrà poi visitare singolarmente i siti dei diversi fornitori così da farsi un’idea precisa prima di scegliere. Si dovranno anche inserire le fasce orarie e i giorni di settimana in cui si consuma l’energia elettrica e quindi scegliere tra soluzioni monorarie, biorarie o multiorarie. Sarà anche opportuno inserire il taglio di potenza (da 1,5 a 15kW), le fonti energetiche utilizzate per la produzione e la tipologia di prezzo applicato. Si potrà poi anche risparmiare ad esempio scegliendo le offerte attivabili solo via internet e che garantiscono quindi un ulteriore risparmio non secondario all’utente. Di solito infatti le offerte online sono anche le più convenienti e prevedono per l’appunto una gestione interamente online e la domiciliazione su conto corrente. Ci sono poi anche delle offerte con pagamento tramite classico bollettino postale e bolletta cartacea, sarà l’utente a scegliere la soluzione migliore per le proprie necessità.

La migliore offerta luce è quindi quella che incontra le esigenze di consumo e budget dell’utente e propone anche una gestione semplificata dell’utenza magari tramite app gratuita e scaricabile su qualsiasi cellulare. In questo modo oltre a risparmiare denaro si potrà anche risparmiare tempo prezioso senza però rinunciare al confronto diretto con il servizio clienti. Inoltre dopo aver trovato l’offerta dei propri sogni gli utenti potranno cambiare idea in qualsiasi momento nel caso dovessero trovare una migliore offerta luce e non dovranno pagare penali di alcun tipo.