Patto di corresponsabilità: che cos’è e a cosa serve

Il patto di corresponsabilità è un documento da firmare sia da parte dei genitori che dagli studenti e docenti, con l’obiettivo di rispettarlo. Gli obiettivi sono rafforzare la collaborazione tra scuola e famiglia in modo più chiaro, definendo tempi, modalità e ambiti in cui si può partecipare alla scuola.

Ma che cosa è il patto di corresponsabilità? È un documento che contiene una serie di regole di comportamento e norme per docenti, studenti e familiari e dove sono riportati i criteri con cui sono valutati gli alunni. L’obiettivo di questo documento è garantire la migliore istruzione possibile all’obbligo.

È il MIUR direttamente che fornisce le linee guida per il patto di corresponsabilità, assieme al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Ogni istituto può personalizzarlo ma senza stravolgerlo completamente perché deve mantenere la sua identità. Nel patto sono contenuti dei diritti e doveri di alunni, docenti e genitori.

Il patto serve per promuovere la migliore scuola possibile, per tutti. Spesso c’è difficoltà di comunicazione tra studenti, genitori e insegnanti e per questo è importante stabilire una serie di regole per garantire che tutti siano partecipi delle decisioni.

Gli allievi nel patto di corresponsabilità

Gli allievi hanno sia diritti che doveri nel patto di corresponsabilità. Hanno diritto a una valutazione chiara e al rispetto della loro persona ma hanno il dovere di frequentare con profitto e con rispetto per il prossimo. Inoltre, devono rispettare gli orari di ingresso sia all’entrata del mattino sia nei rientri pomeridiani e portare sempre tutto ciò che occorre loro per lo svolgimento delle attività didattiche; devono impegnarsi in modo costante.

I genitori nel patto di corresponsabilità

I genitori hanno sia diritti che doveri nel patto di corresponsabilità. I genitori devono conoscere e rispettare il regolamento di istituto, non parteggiare a priori per i propri figli, essere per loro una guida senza sostituirsi nell’autorità anche ai docenti, rapportandosi con loro in modo corretto. Devono supportare i figli nei loro progressi e supportandoli in caso di insuccessi. Utilizzare il diario per eventuali comunicazioni; rispettare scadenze; controllare che i figli si vestano in modo adeguato all’ambiente scolastico; essere presenti alle riunioni di classe. In orario scolastico , anche durante il pranzo, l’alunno può uscire dalla scuola solo se accompagnato dal genitore o da persona maggiorenne munita di delega;

I docenti

I docenti hanno sia diritti che doveri nel patto di corresponsabilità. I docenti devono riportare le informazioni delle lezioni in modo puntuale ed essere costanti nel loro lavoro e obiettivi nella valutazione degli allievi. I docenti, in situazione di pericolo, devono comunicarlo in Presidenza e segnalare eventuali danni che sono poi risarciti dal responsabile se questo viene individuato e se non succede, deve essere discusso in consiglio di classe ed eventualmente fatto in modo collettivo. I docenti devono accogliere gli alunni almeno 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni, essere puntuali nel segnare le assenze ed effettuare eventuali segnalazioni alla presidenza.